Home       Storia       Promozioni       Servizi       Fotogallery       Area cucciolate       Dove e contatti       Admin

 FONTE: AP/LaPresse

Altro caso di maltrattamento animali a Torino, dove un uomo di 40 anni avrebbe lasciato per quattro ore all’interno di un’auto, due cani. Nulla da fare per i due animali, un golden retriver e un bolognese, che sarebbero morti di caldo all’interno dell’auto lasciata sotto il sole dal loro dog sitter. Sebbene al suo rientro nel veicolo uno dei due cani non fosse ancora morto, l’uomo ha ben pensato di farlo crepare piuttosto che soccorrerlo. Le due carcasse sono state poi gettate nel fiume PO.Alle padrone alle quali avrebbe dovuto riconsegnare le povere bestiole, l’uomo si poi giustificato dicendo che i cani erano fuggiti via mentre si trovava con loro nel Parco. Fortunatamente la strana storia non ha convinto le due donne che hanno poi riferito quanto successo ai carabinieri.

Solo alla fine, dopo che le indagini dei carabinieri erano giunte a scoprire la falsa specializzazione di dog sitter che l’uomo disoccupato presentava ai suoi clienti, allora lo stesso avrebbe confessato quanto successo realmente, ossia che i due cani erano stati lasciati a morire all’interno dell’auto sotto il sole. L’uomo è stato immediatamente denunciato per maltrattamento di animali.

Alle padrone alle quali avrebbe dovuto riconsegnare le povere bestiole, l’uomo si poi giustificato dicendo che i cani erano fuggiti via mentre si trovava con loro nel Parco. Fortunatamente la strana storia non ha convinto le due donne che hanno poi riferito quanto successo ai carabinieri.

Solo alla fine, dopo che le indagini dei carabinieri erano giunte a scoprire la falsa specializzazione di dog sitter che l’uomo disoccupato presentava ai suoi clienti, allora lo stesso avrebbe confessato quanto successo realmente, ossia che i due cani erano stati lasciati a morire all’interno dell’auto sotto il sole. L’uomo è stato immediatamente denunciato per maltrattamento di animali.

RICORDIAMOCI CHE I NOSTRI AMICI,SE LI CONSIDERIAMO TALI,NON ANDREBBERO LASCIATI SOTTO IL SOLE IN AUTO DA SOLI,PORTIAMOCELI CON NOI,SAREMO FELICI NOI E LORO.

 ________________________________________________________________________________________________________________________________

 LA CORRETTA ALIMENTAZIONE DEL CANE

Ci sono dei piccoli accorgimenti da prendere nell’alimentazione dei cani che vanno bene per tutte le razze e per tutte le tipologie di cane (da caccia, da compagnia, da guardia), così come ci sono caratteristiche particolari di ogni animale da tener presente anche nella nutrizione, e per le quali potrete chiedere consiglio al veterinario o al vostro rivenditore di fiducia. Queste sono note generali da tener presente, consigli alimentari per garantire anche una vita lunga e sana al vostro amico, infatti pare che sia più probabile che un cane possa morire di indigestione che non di fame!

E’ fondamentale dare da mangiare al nostro cane sempre alla stessa ora, nello stesso luogo e nella stessa ciotola (che cambierete periodicamente solo dopo l’usura che non vi consente pù di pulirla a dovere). Se si tratta di un cane da guardia meglio che sia anche sempre la stessa persona a nutrirlo, così sarà molto difficile che accetti cibo da estranei. I cuccioli svezzati devono mangiare 4 volte al giorno, i pasti poi diventeranno 3 e infine 2 pasti quotidiani,  con intervalli di almeno 8 ore tra un pasto e l’altro in modo da permettere al cane di digerire bene prima di mangiare di nuovo. La pappa deve essere tiepida, non troppo calda perchè ustionerebbe le mucose e non troppo fredda perchè potrebbe bloccare la digestione del cane, causando coliche. Il cibo va lasciato al suo posto per circa mezz’ora, se il nostro amico capriccioso non lo mangia o non lo finisce non bisogna lasciarglielo lì per ore intere.

La dieta deve essere varia, chiaramente non va bene nutrire il cane con carne e riso, pasto base, per così dire. Bisogna alternare carne, fegato, cuore, trippa, formaggio, pesce, il tuorlo delle uova, latte, verdure miste, cibo in scatola, biscotti per cani, riso e pane secco. Il pane viene spesso escluso dall’alimentazione canina, invece è un’ottima fonte di principi nutritivi. Date al cane pane vecchio di un paio di giorni, leggermente tostato, in modo che sia più digeribile. Potrete mescolarlo alla carne o a delle verdure, o darlo al cane così da sgranocchiare, come pasto unico. Se si abitua a mangiare il pane da solo questo potrà essere utile anche a voi, magari durante un viaggio o una gita potrete dargli il pane come pasto e lo mangerà con piacere. E’ ottimo anche per i cuccioli, sulla crosta del pane raffermo potranno affondare i dentini. In commercio potrete trovare anche fette biscottate o biscotti duri con frammenti di carne e vitamine, andranno benissimo anche quelli.

Ormai i cibi in scatola per cani, i biscotti, le crocchette secche, hanno raggiunto livelli altissimi e sono diventati davvero degli alimenti ottimi per i nostri amici. Sono ricchi di sostanze nutritive e ormai sono anche adatti all’età del cane e al tipo di attività che svolge quotidianamente. Risultano davvero utili per una corretta alimentazione, anche se è sempre bene preparare al cane anche qualcosa di fresco. I cani sono prevalentemente carnivori, quindi l’alimentazione quotidiana deve contenere almeno metà carne in ogni pasto. Essa va scottata e comunque cotta poco e tagliata a piccoli pezzi, così come il pesce, che andrà priva delle lische, e il pollo e i il coniglio che andranno puliti alla perfezione dalle ossa.

FONTE ADS:by GOOGLE